Fondi librari

I Fondi Librari delle Biblioteche della Rete

Con il censimento dei fondi librari delle Biblioteche aretine si intende fornire uno strumento utile per l’informazione e l’approfondimento dei documenti conservati, relativi a Enti e personalità del  territorio, a tematiche particolari di rilievo e specificità, ma anche per dare un’idea della straordinaria ricchezza documentaria di questi enti di conservazione che si trovano nel territorio.

Per fondi storici si intende un complesso di materiale librario e documentario in senso lato che offra un rilevante grado di organicità, omogeneità e di specifica tematica, o che per la sua particolarità abbia una rilevante importanza storico-bibliografica o che presenti comunque interesse nella genesi del patrimonio complessivo di una singola biblioteca.

La tipologia dei fondi è, quindi, estremamente  variegata: libri, giornali, periodici, opuscoli, codici, manoscritti, fotografie, diari, audiovisivi e film. Tali raccolte sono state acquisite nelle biblioteche in vari modi (acquisto, dono, deposito) e sono state costituite in diversi modi: per volontà di un individuo, di una famiglia o di un ente; secondo un tema determinato frutto di diverse acquisizioni fatte durante gli anni; per decisione delle biblioteche che hanno creato delle sezioni speciali per migliorarne la fruizione e la conoscenza del materiale.

Questo progetto intende prestare particolare attenzione non solo ai grandi fondi librari costituiti già nei secoli passati, ma anche a quelle raccolte che si trovano nelle piccole biblioteche della Rete che spesso conservano materiali rari e preziosi per cittadini e studiosi.

Ad ogni biblioteca della Rete è stato chiesto di compilare una scheda descrittiva di rilevazione dei fondi conservati nel proprio ente, costituita da 5 parti: generalità del fondo, descrizione, bibliografia e documentazione, note particolari e nome del compilatore con data. Tale scheda è stata tratta e modificata da quella creata dalla Regione Toscana per il progetto ‘Censimento delle antiche librerie delle collezioni significative per formazione e provenienza’.

Per maggior chiarezza si è voluto suddividere le tre diverse tipologie di fondi: quelli costitutivi, che costituiscono i patrimoni originari intorno ai quali sono poi cresciute le principali biblioteche; quelli di persone, famiglie ed enti che rappresentano la maggior parte dei fondi aretini costituiti da una persona in particolare o da una famiglia nel corso degli anni o rappresentativa di un Ente in particolare e, infine, quelli speciali che sono stati costituiti nelle biblioteche raccogliendo una specifica tipologia di materiale.

Fondi costitutivi:

Biblioteca Arezzo – Fondo Fraternita dei Laici;

Accademia Petrarca Arezzo – Fondo Biblioteca;

Biblioteca Castiglion Fiorentino – Fondo Antico;

Accademia Valdarnese del Poggio Montevarchi – Fondo manoscritti;

Accademia Valdarnese del Poggio Montevarchi – Fondo antico;

Biblioteca Poppi – Fondo Antico

Fondi di persone, famiglie ed enti:

Biblioteca Arezzo – Fondo Pier Ludovico Occhini

Biblioteca Arezzo – Fondo Giorgio Fineschi

Biblioteca Arezzo – Fondo Lando Landucci

Biblioteca Arezzo – Fondo Convitto nazionale Vittorio Emanuele II

Biblioteca Arezzo – Fondo Vieri

Biblioteca Arezzo – Fondo Alfredo Bennati

Accademia Petrarca Arezzo – Fondo Dantesca Giulio Luigi Passerini

Biblioteca Anghiari – Fondo Saverio Tutino

Biblioteca Bibbiena – Fondo Peter Levy

Biblioteca Caprese Michelangelo – Fondo Guidoni

Biblioteca Castiglion Fiorentino – Fondo Angelo Valdarnini

Biblioteca Castiglion Fiorentino – Fondo Cosimo Serristori

Biblioteca Castiglion Fiorentino – Fondo Mons. Angelo Tafi

Biblioteca Castiglion Fiorentino – Fondo Giuseppe Ghizzi

Biblioteca Monte San Savino – Fondo Jole Tognelli

Biblioteca loro Ciuffenna – Fondo Maria Teresa Capobianchi

Biblioteca Pergine Valdarno – Fondo Robert Katz

Accademia Valdarnese del Poggio Montevarchi – Fondo Toscano

Fondi speciali:

Centro di Documentazione Arezzo – Biblioteca specializzata

Biblioteca Montevarchi – Archivio Fotografico Vestri

Accademia Valdarnese del Poggio Montevarchi – Fondo Emeroteca

Fondazione Archivio Diaristico Pieve santo Stefano – Fondo inedito

Fondazione Piero della Francesca – Archivio Fotografico

 


Ultimo aggiornamento: 13 marzo 2015

Tags: , , ,

Rete Archivistica Aretina

Il progetto è nato con lo scopo di far emergere la realtà archivistica del territorio aretino e fornire informazioni che ne consentano la fruizione. Esso ha rappresentato una prima risposta all’esigenza di far conoscere gli archivi ad un pubblico più vasto, migliorare ed ampliare la gamma dei servizi, fornire una ricerca più ricca in termini di informazioni e contenuti. E’ stato realizzato e messo a disposizione sul web il sito ARPA www.archivi.provincia.arezzo.it che contiene i dati principali per l’individuazione degli archivi storici, dei servizi essenziali offerti e per una prima e generale conoscenza della documentazione archivistica conservata. E’, inoltre, attiva la collana editoriale “Progetto Archivi” della Provincia di Arezzo, dedicata interamente alla descrizione dei fondi archivistici conservati all’interno del territorio aretino.

Una sintesi di storia delle istituzioni in Toscana

Che cos’è un archivio – Piccolo glossario archivistico

Da Comune a Vicario – Piccolo glossario istituzionale

 


Ultimo aggiornamento: 21 dicembre 2010

Tags: ,