I progetti: Biblioteche in Ospedale

L’abbinamento è assai meno stravagante di quanto possa apparire a prima vista. La missione della biblioteca pubblica è quella di garantire l’accesso alla conoscenza e alla informazione a tutti, a prescindere dalle loro condizioni culturali e sociali. Nei presidi ospedalieri aretini le biblioteche si impegnano a diffondere e proporre la lettura come momento di arricchimento interiore e di crescita intellettuale.

La Biblioteca Città di Arezzo, in collaborazione con l’Ospedale San Donato di Arezzo e tre diverse Associazioni di Volontariato di Arezzo (Centro di Aggregazione Sociale Pescaiola, AVO e AUSER), ha messo a disposizione un nuovo servizio di Biblioteca decentrata rivolto a tutte le persone che vanno, lavorano o sono ricoverate in ospedale. Al primo piano dell’Ospedale si trova una vera e propria biblioteca con libri, audiolibri, film e musica. Il materiale viene messo a disposizione di tutti grazie al servizio di prestito circolante in tutti i reparti ospedalieri del San Donato di Arezzo dal lunedì al venerdì per raggiungere nelle proprie stanze i degenti che non possono andare direttamente nella Biblioteca. Ulteriori informazioni www.bibliotecarezzo.it/ospedale.

Il progetto della Biblioteca comunale di Montevarchi, invece, nasce nel 2003 da una donazione di libri fatta al reparto di Pediatria dell’Ospedale del Valdarno S. Maria della Gruccia. Si sono poi susseguite altre donazioni, provenienti sia da soggetti pubblici che privati. Con il tempo, nell’ottica di una consolidata collaborazione delle biblioteche del Valdarno e di apertura verso le richieste provenienti dal territorio, il progetto è andato progressivamente assumendo una fisionomia più definita: in Pediatria è stata creata una vera e propria biblioteca, punto di lettura e prestito per i piccoli pazienti. Il sabato viene effettuato un servizio di animazione della lettura a cura dei ragazzi della Clown terapia dell’Associazione Volontari Ospedalieri del Valdarno (AVO). Dal 2009 è attiva una collaborazione con il reparto di oncologia e con il CALCIT Valdarno, per realizzare iniziative volte alla diffusione di una corretta informazione su argomenti attinenti la malattia oncologica.

 


Ultimo aggiornamento: 21 dicembre 2010

Tags: ,