Percorsi di lettura facilitata

PERCORSI A LETTURA FACILITATA

Allo scopo di migliorare, incrementare e promuovere il servizio di pubblica lettura rivolto agli utenti con bisogni speciali le Biblioteche della Rete Documentaria Aretina, in occasione di Ottobre come mese nelle biblioteche per una cultura accessibile/dell’accessibilità hanno creato un catalogo dedicato e messo in evidenza quei libri che rispondono al meglio alle esigenze di tali fruitori.

LA RICERCA

È possibile ricercare questi particolari testi consultando il catalogo collettivo delle biblioteche della Rete aretina all’indirizzo www.retedocumentaria.arezzo.it nella sezione in alto a sinistra “Lettura facilitata/Biblioteca accessibile”. Cliccando in questa sezione del catalogo appariranno solo i libri a lettura facilitata con la relativa biblioteca nella quale sono disponibili al prestito.

La tipologia di libri che troverete in questa particolare sezione del catalogo sono i seguenti:

Libri a grandi caratteri

Ci sono caratteri speciali per bambini e adulti speciali. Caratteri che hanno le caratteristiche grafiche di “alta leggibilità”, utili ad agevolare la lettura anche ai dislessici oltre che per chi ha problemi di vista. Questi libri hanno caratteri di grandezza superiore alla media, margini di impaginazione appositamente studiati e un rapporto equilibrato tra numero di caratteri, lunghezza della riga e interlinea.

Audiolibri

Gli audiolibri sono libri letti ad alta voce da attori professionisti, da un lettore, da un motore di sintesi vocale o, talvolta, dagli scrittori stessi.

Libri tattili

I libri tattili sono testi che desiderano essere toccati, sfiorati e accarezzati da mani curiose, perché possono essere letti, oltre che attraverso i tradizionali caratteri tipografici e i colori, anche attraverso i puntini in rilievo dell’alfabeto Braille e i materiali, dal legno alla stoffa, dal cartone al filo di spago, che fanno di ogni libro una storia che genera emozioni diverse. Utili non solo in caso di  bambini con disabilità visiva, una “lettura” multisensoriale delle immagini e del testo è un importante strumento terapeutico e riabilitativo per le persone, bambini o adulti, affette da patologie come la dislessia e l’autismo.

Libri in braille

Il sistema di codifica Braille è conosciuto e diffuso come il metodo tradizionale di scrittura e lettura per i non vedenti. Messo a punto da Louis Braille nel 1829, il sistema è basato sull’uso del tatto e consiste in segni alfabetici formati da gruppi di punti.

Libri per dislessici

Volumi stampati con specifiche caratteristiche grafiche utili ad agevolare la lettura a chi presenta problematiche di dislessia: paragrafi brevi, mancata giustificazione a destra, grammatura della carta, caratteri tipografici appositamente studiati.

Libri CAA (Comunicazione Aumentativa Alternativa)

I libri in simboli e gli IN-Book sono libri illustrati con testo parzialmente o integralmente scritto in simboli, che supportano l’attenzione condivisa e l’ascolto da parte del bambino con disabilità (con disabilità soprattutto complessa e della comunicazione). Questi libri sono scritti utilizzando parole associate a simboli; costruire libri “su misura” quindi, per bambini con disabilità della comunicazione, risulta essere una metodologia efficace per la comprensione del testo.

SILENT BOOK

Libri senza parole, silent books in cui la narrazione avviene attraverso la lettura delle immagini

PRESTITO

Se i libri che ti interessano non sono presenti nella tua biblioteca di riferimento puoi richiederli in altre biblioteche della rete aretina attraverso il prestito interbibliotecario per la durata di un mese.

Biblioteche aderenti

Biblioteca Città di Arezzo, Biblioteca del Comune e dell’Accademia Etrusca di Cortona, Civitella, Montevarchi, San Giovanni Valdarno, Sansepolcro, Terranuova Bracciolini

 


Ultimo aggiornamento: 10 ottobre 2017

Risorse in linea

BIBLIOTECHE e RETI TOSCANE

Anagrafe biblioteche italiane (ICCU)

Anagrafe biblioteche toscane (Regione Toscana)

Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi toscane (Biblioteca “G. Rodari”, Campi Bisenzio)

Documenti di interesse per le biblioteche pubbliche (Regione Toscana)

Polo regionale di documentazione interculturale (Regione Toscana)

Mediateca Regionale Toscana

ISTITUZIONI

Provincia di Arezzo

Regione Toscana settore Cultura

Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle Biblioteche Italiane

Istituzione Biblioteca Città di Arezzo

SITI CONSIGLIATI

Calcolo del Codice Fiscale on-line

Guida per la ricerca in Internet

Pagine bianche

Pagine gialle

Tutto città

Trenitalia

Atam – orari e percorsi

LFI – orari e percorsi

Biblioteca Digitale Italiana

Google libri

Wikipedia

ARCHIVI STORICI GIORNALI ITALIANI

Emeroteca Digitale Toscana

Corriere della Sera

La Stampa

RISORSE IN LINEA SU AREZZO

Arezzo Notizie

InformArezzo

Arezzo Web

Arezzo Cultura

Piazza Grande

Archivio Storico Fotografico Città di Arezzo a cura del Fotoclub ‘La Chimera’

Bibliografia Aretina

 


Ultimo aggiornamento: 21 dicembre 2010

Tags:

I servizi della Rete Documentaria Aretina

I servizi nelle biblioteche della Rete Documentaria Aretina sono disponibili previa iscrizione gratuita presso una qualsiasi biblioteca della rete.

I servizi offerti sono:

Scarica la Carta dei servizi della Rete documentaria Aretina Carta dei Servizi RDA dicembre 2011

 


Ultimo aggiornamento: 21 dicembre 2010

Tags:

Servizi per non vedenti e ipovedenti

La finalità del servizio è quella di stimolare, promuovere ed incrementare, nelle diverse forme disponibili, l’opportunità di accesso dei minorati della vista alla lettura.

Presso la Biblioteca di Arezzo, Montevarchi, Terranuova, Sansepolcro e la Fondazione dell’Archivio Diaristico Nazionale di Sansepolcro sono disponibili gli audiolibri, ovvero libri letti da un attore, ascoltabili tramite un lettore digitale.

Nella Biblioteca di Arezzo, inoltre, sono disponibili 130 testi in modalità braille.

 


Ultimo aggiornamento: 21 dicembre 2010

Tags: ,

MediaLibraryOnLine (MLOL) la Biblioteca Digitale quotidiana

MediaLibraryOnLine (MLOL)

Vai al sito web di accesso Media Library On Line.

La Rete Documentaria Aretina mette a disposizione di tutti l’acceso al primo network italiano Media Library On Line per vedere tutti i contenuti della digital library come: libri ad accesso aperto e commerciale, musica e altro audio, cinema e altro video, banche dati e enciclopedie, quotidiani e altri periodici nella versione integrale on-line, e-book, audiolibri, livecast e registrazioni audio/video, raccolte iconografiche, testi antichi e manoscritti.

Su MLOL è possibile effettuare il prestito digitale di nuovi libri in e-book per la durata di 14 giorni (prestito digitale) e i quotidiani come La Nazione di Arezzo, La Repubblica, Il Sole 24 Ore, Le Monde, Le Figaro, ecc.

Per accedere al servizio basta essere iscritti ad una delle biblioteche della Rete e richiedere l’iscrizione a MediaLibraryOnLine indicando codice fiscale, nome, cognome ed e-mail con i quali si accederà al servizio. Le credenziali di accesso possono essere richieste tramite e-mail (info@retedocumentaria.arezzo.it o alla mail della propria Biblioteca di riferimento) o presentandosi direttamente presso una delle Biblioteche che fanno parte della Rete.

Come funziona?

Dopo aver richiesto l’attivazione del proprio accesso, si riceverà in posta elettronica una mail contenente i propri codici (nome utente e password), un indirizzo da cliccare e un messaggio di benvenuto.
Dopo il primo accesso, sarà possibile collegarsi con i propri codici personali da qualsiasi postazione o dispositivo connesso a Internet.
Una volta entrato in MLOL, accanto al tasto LOGOUT si vede il proprio nome utente. Sotto al nome si trova il link “Account”, che apre una finestra col riepilogo delle attività personali come: e-book download in prestito, prenotazioni ecc.
In alto a destra della pagina principale, la Guida rapida fornisce tutte le istruzioni necessarie per la ricerca delle risorse, la consultazione e il prestito.
Tramite Ricerca avanzata si possono cercare le risorse con vari filtri. Selezionando il filtro Media consultabili, si troveranno i soli contenuti effettivamente accessibili agli utenti del Sistema bibliotecario provinciale pratese e tramite la postazione o il dispositivo elettronico (e la configurazione) che si sta utilizzando con i propri codici di accesso.

Che cosa si trova su MLOL?

Ci sono risorse digitali di vari tipi:
OPEN, quelle che per diverse ragioni (scadenza dei diritti d’autore, licenze speciali, ecc) sono libere da copyright e per questo liberamente fruibili da chiunque in internet;
COMMERCIALI, quelle che le biblioteche acquistano da diversi editori e/o distributori.

Ci sono risorse accessibili:
in STREAMING, tutte quelle che si possono visualizzare direttamente dallo schermo del computer;
in DOWNLOAD, quelle (principalmente e-books e audio) che si possono scaricare e portare, ad esempio, su un dispositivo mobile.

Cosi’, c’è la possibilità di accedere a risorse musicali o a e-books di tipo OPEN, ovvero liberamente fruibili in internet; STREAMING, ovvero fruibili online dal proprio PC; DOWNLOAD, ovvero scaricabili sul proprio PC e eventualmente anche da questo ad altro dispositivo mobile.

Quali risorse commerciali sono disponibili?

La Rete Documentaria Aretina ha acquistato, con il contributo della Regione Toscana:

Quotidiani online: la banca dati Press Display, Il Corriere della Sera, La Repubblica, La Gazzetta dello Sport e La Nazione (cronaca di Arezzo).

E-books: numerosi titoli di nuove pubblicazioni in formato e-books che possono essere presi in prestito. Il prestito digitale ha una durata di 14 giorni ed è gratuito per gli utenti: le biblioteche infatti acquistano i titoli e i relativi diritti di prestito (ogni prestito genera una spesa).

Per vedere tutti i contenuti commerciali disponibili andare nella pagina di ricerca di MLOL e selezionare “solo titoli disponibili ora“.

Come funziona il prestito digitale?

Il prestito digitale di e-books ha una durata di 14 giorni, dopo i quali l’e-book diventa disponibile per un altro utente. A seconda dell’editore, gli e-books possono essere protetti da DRM Adobe o da Social DRM. Queste indicazioni si trovano alla voce Formato, all’interno del bottone Scheda della risorsa.
Gli e-books protetti con Social DRM restano leggibili sul proprio dispositivo anche dopo lo scadere dei 14 giorni.
Se l’e-book che desideri non è disponibile perché già in prestito ad un altro utente, trovi il tasto Prenota: premendo il tasto ti registri in una lista di prenotazione. Quando l’e-book sarà disponibile per te, riceverai una mail e da quel momento avrai un giorno di tempo per prendere in prestito l’e-book.
iPad, iPhone, e-reader, tablet possono essere tutti validi come dispositivi di lettura, ma in alcuni casi può essere necessaria l’installazione di apposite App.
Per questo e per altre informazioni, consulta la Guida rapida di MediaLibraryOnLine, che trovi sulla sua pagina principale in alto a destra.
Prestito di e-books protetti con Social DRM: occorre avere un programma in grado di aprire file in formato PDF o ePub, oppure installarlo scegliendo il link proposto da MediaLibraryOnline, per scaricarlo.
Al termine dei 14 giorni di prestito il file tornerà a disposizione di altri utenti, ma resterà leggibile sul tuo dispositivo.
Prestito di e-books protetti con DRM Adobe: occorre avere, o installare sul proprio dispositivo, un ID Adobe e il software Adobe Digital Editions, entrambi gratuiti (trovi i link diretti a partire da questa stessa pagina).
Dopo aver scelto l’e-book, all’interno del bottone Scheda della risorsa, premi su Scarica l’e-book, poi su Continua, e segui passo passo l’installazione consigliata anche nella Guida di MediaLibraryOnline: prima occorre richiedere un ID Adobe e poi scaricare Adobe Digital Editions; dopo aver installato Adobe Digital Editions, occorre autorizzarlo con la ID Adobe, che nel frattempo avrai ricevuto con una mail. Questa installazione è necessaria solo la prima volta sul tuo dispositivo di lettura.
Alla fine delle operazioni guidate, premi Continua e in alcuni casi potrai scegliere il formato che preferisci, tra .epub e .pdf.
Scaricando il file dell’e-book si crea un file con estensione .acsm. E’ molto importante salvare e conservare questo file per tutta la durata del prestito: se vorrai spostare il tuo e-book su un altro dispositivo dovrai utilizzare sempre l’.acsm e mai l’.epub o il .pdf.
Dopo aver salvato il file, occorre aprirlo col programma Adobe Digital Editions, per completare il download.
L’e-book protetto da DRM Adobe può essere trasferito su altri dispositivi fino a un massimo di 6, autorizzati con lo stesso ID Adobe e forniti del programma di lettura Adobe Digital Edition.
L’e-book può essere trasferito via posta, rete, chiavetta o come preferisci. Il file da trasferire è sempre l’.acsm salvato all’inizio e mai il .pdf o l’.epub.
Qualora si avesse la necessità di dover utilizzare formati diversi da .pdf o .epub, è possibile utilizzare il software freeware Calibre (trovi i link diretti a partire da questa pagina), per effettuare la conversione da e verso numerosi formati.
Il prestito dell’e-book protetto da DRM Adobe ha una durata di 14 giorni, al termine dei quali l’e-book non è più apribile sul tuo dispositivo. Puoi sapere quanti giorni mancano alla scadenza del tuo prestito cliccando su Account in alto sulla pagina principale di MediaLibraryOnLine.
Il prestito digitale di audiolibri riguarda gli audiolibri in download, che devono essere scaricati e salvati sul tuo dispositivo. Sono liberi da DRM e possono essere liberamente spostati su altri dispositivi.
Sono tutti in formato MP3, compressi in cartelle .zip. Controlla che il dispositivo abbia un programma per la decompressione delle cartelle .zip e un player MP3.
Il procedimento per lo scarico e la decompressione degli audiolibri è semplice ed è guidato: basta scegliere i bottoni che MediaLibraryOnLine propone.

Come cambiare la password?

Dopo aver effettuato l’accesso con i propri codici in MLOL, il link “Account” apre una finestra e qui, in corrispondenza della password si trova il link Modifica.

Come fare se ho dimenticato la password?

Dal bottone Entra, si apre una finestra e in basso si legge e si puo’ cliccare la frase: Hai dimenticato la password?

Con che tipo di postazioni o di dispositivi si accede a MLOL?

Molti contenuti di MLOL sono accessibili, oltre che da PC, anche da dispositivi mobili come: smartphone e tablet (iPhone, iPad, dispositivi basati su Android, ecc.); e-reader device basati su e-ink.
I dispositivi mobili (in particolare iPhone/iPad e dispositivi basati su Android) vengono riconosciuti da MLOL: il bottone di accesso non viene mostrato da MLOL se la risorsa non è compatibile con il dispositivo.

E’ necessario configurare un programma?

E’ sufficiente che il browser (Internet Explorer, Mozilla Firefox, ecc.) non abbia restrizioni sull’esecuzione di JavaScript e accetti tutti i cookies. Quando nei prossimi giorni sarà possibile prendere e-books in prestito digitale, daremo informazioni sul programma necessario e sul suo funzionamento.

Vai al sito web di accesso Media Library On Line.

Vai alle Domande frequenti (FAQ)

Vai alla Guida all’uso

Elenco degli e-book ordinati per titolo, acquistati dalla Rete

 


Ultimo aggiornamento: 21 dicembre 2010

Tags:

Chiedi in Biblioteca

Servizio di informazione approfondita disponibile presso tutte le biblioteche della rete per ottenere risposte a quesiti e aiuto nell’individuazione di documenti e di risorse informative.

Dal sito della Biblioteca di Arezzo è possibile inviare una richiesta ai bibliotecari con la vostra richiesta.

La Regione Toscana mette a disposizione un servizio di biblioteca a distanza Chiedi in Biblioteca che mette a disposizione di tutti le risorse e le professionalità presenti nelle biblioteche toscane per 24 ore al giorno e per sette giorni la settimana.

Con l’aiuto di un modulo potrete porre le vostre domande a una squadra di bibliotecari professionisti, i quali cercheranno la migliore risposta tra le risorse della rete o tra gli scaffali delle loro biblioteche.

Riceverete la risposta via posta elettronica entro pochi giorni.

 


Ultimo aggiornamento: 21 dicembre 2010

Tags:

Prestito interbibliotecario e fornitura documenti

Dalla propria biblioteca di riferimento si possono richiedere in prestito libri posseduti da altre biblioteche italiane o copie tratte da monografie, quotidiani e riviste, nel rispetto della legge sul diritto d’autore.

Il servizio è gratuito all’interno della Rete e della Regione Toscana, mentre per richieste alle altre biblioteche nazionali e internazionali è previsto il solo rimborso delle spese. Non si possono richiedere, al giorno, più di tre pubblicazioni per il prestito interbibliotecario e cinque per la consegna di documenti.

Grazie a questo servizio, che si basa sull’attività di un corriere che garantisce il recapito del materiale in pochi giorni, gli utenti della Rete Documentaria Aretina potranno ricevere gratuitamente, presso i locali della propria biblioteca, il libro o il documento richiesto.

Prestito interbibliotecario all’interno della Rete Documentaria Aretina

Il Sistema delle biblioteche appartenenti alla Rete,  tramite l’OPAC, mette a disposizione le proprie risorse informative, secondo i regolamenti di prestito di ciascuna realtà bibliotecaria.

L’Amministrazione Provinciale di Arezzo, responsabile  della cooperazione bibliotecaria, si assume gli oneri finanziari garantendo, per il momento, la gratuità del servizio. La Biblioteca Città di Arezzo, si assume la responsabilità organizzativa, coordinando le procedure e distribuendo i buoni da consegnare al corriere (per informazioni rivolgersi a Elisa Boffa e.boffa@bibliotecaarezzo.it).

Scarica il Disciplinare per il servizio di prestito interbibliotecario all’interno della Rete

Prestito interbibliotecario tra le Reti bibliotecarie toscane: progetto Libri in Rete

Quando il documento o il libro non è localizzato all’interno della rete provinciale, è possibile individuarlo, grazie al Metaopac della Regione Toscana, e richiederne la consegna presso la biblioteca locale. Con il progetto Libri in Rete, viene garantito il recapito del materiale, entro tre giorni dall’invio della richiesta. Il servizio nella sua fase sperimentare è gratuito e l’acquisto dei coupons sono a carico della Regione Toscana e delle singole Reti locali.

 


Ultimo aggiornamento: 21 dicembre 2010

Tags: